Come Preparare Uova con Bacon

Visto che parlo sempre di dolci e non mi piace essere monotona, eccomi qui con una colazione alquanto bizzarra: uova col bacon… rivisitate in chiave “colazioni per tutti”! Anche perché, se devo dirla tutta, le vere uova col bacon sono ottime ma… un po’ pesantine per me. 🙂

E così mi sono inventata dei panini che richiamano il sapore e il profumo dell’American Breakfast ma sono decisamente più light.

Ho impastato e fatto lievitare nella macchina del pane i seguenti ingredienti
300 ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine
450 g di farina 00
2 cucchiaini di sale belli abbondanti
1 cucchiaino di zucchero
1-2 cucchiaini di erba cipollina
100-120 g di pancetta affumicata a cubetti
1 bustina di lievito secco

Poi, dopo circa 2 ore, ho preso l’impasto e, dopo essermi unta per benino le mani con l’olio, ho fatto tante palline di circa 3 cm di diametro. Le ho disposte sulla teglia, precedentemente ricoperta con la carta da forno, e le ho spennellate con il rosso di un uovo sbattuto con un po’ di sale; infine le ho infornate a 180° per 20 minuti circa.

Nel frattempo, mentre i panini cuocevano ho preparato una spremuta di mandarini e arance

Come Preparare Muffin all’Albicocca

Mmmm, quanto sono buoni i muffins di prima mattina!
Mi mettono così tanta allegria… sarà quel loro aspetto un po’ buffo, sarà che mi ricordano alcune merendine che mangiavo da piccola… sta di fatto che in casa mia non possono mancare! E ne faccio di tantissimi tipi… quindi, tenetevi pronti, perché mi sa che ne sentirete parlare spesso!
Oggi mi va di raccontarvi come si fanno i piccoli e solari muffins alle albicocche.

Questa ricettina, facile e veloce, viene dalla mia cara amica tedesca Sunny.
Per 12 muffins, servono:
2 uova
70 gr di zucchero
150 gr di farina
150 gr di burro
Mezza bustina di lievito
5 o 6 albicocche fresche
E ovviamente la teglia per muffins e i pirottini di carta.

Ecco come si fa.
Si inizia a mescolare il burro con lo zucchero; poi si aggiungono le uova, la farina e il lievito.
Per ultime si prendono le albicocche tagliate a pezzettini e si mischiano con l’impasto.
Si versano con un cucchiaio nei pirottini.

Infine, si mettono in forno a 180° per 20-25 minuti e… eccoli qua! Carini vero?! E sono anche buoni.

Come Preparare Torta con Mandorle e Noci

Non è dietetica, ve lo dico subito. E per essere sincera fino in fondo l’ho inventata per finire un po’ di avanzi (capita anche a voi ogni tanto di essere pervasi da un’impellente necessità di fare ordine e far fuori i vari sacchettini semi-vuoti che invadono la dispensa?!). Lo so, le premesse non sono delle migliori eppure…

Ingredienti che ho utilizzato
200 g di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
2 uova
60 g di burro
120 di zucchero di canna
50 g di mandorle
50 g di noci
10 g di anacardi (ne ho usati pochi perché non me ne erano rimasti molti ma forse se ne possono usare di più)
50 g di cioccolato fondente
1 goccio di latte

Prima di tutto ho fatto tostare in un padellino mandorle e anacardi, che poi ho tritato grossolanamente. Dopodiché ho mescolato zucchero e burro, a cui ho aggiunto il rosso delle uova, la farina, il lievito e infine gli albumi montati a neve. Infine, ho incorporato tutta la frutta secca sminuzzata o tritata (le noci, ad esempio le ho spezzettate a mano) e il cioccolato in scaglie.

Se l’impasto è troppo asciutto aggiungete, come ho fatto io, un goccio di latte… Voilà, teglia da 20 cm, forno a 180° per trenta minuti.

Come Fare Panino Pizza

Per poter incontrare i miei gusti, deve avere però qualche requisito, primo fra tutti la “leggerezza” (non credo che a colazione riuscirei mai a mangiare un piatto pesante, eccessivamente unto o dai sapori troppo forti); in secondo luogo, un tocco di “italian style” e creatività. Se no dove sta il divertimento?

Ecco allora la mia creazione di ieri: dei panini, semplici, soffici, che richiamano i profumi della pizza… più italiani di così 😉

Ingredienti che ho messo (in quest’ordine) nel cestello della macchina del pane:
300 ml di acqua
un cucchiaio di olio extravergine
50 ml di passata di pomodoro
450 g di farina 00
15 g di sale
5 g di zucchero
1 cucchiaio di origano
50 g di grana padano grattugiato
1 bustina di lievito secco per pane
Ho programmato la macchina per impastare e lievitare. Dopo circa 2 ore ho estratto il cestello e, con le mani unte di olio, ho fatto tante palline che ho depositato sulla teglia e che ho poi fatto cuocere per mezz’ora circa a 180°.

Il profumo è proprio quello della pizza; il sapore, invece, per i miei gusti va benissimo anche a colazione, magari con un bel bicchiere di centrifugato di mela o agrumi.

Come Preparare Plumcake all’Uva

Ieri mattina, mentre mio marito dormiva, mi sono alzata e ho deciso di preparargli una “colazione nostalgica”, ispirata al plumcake che mi faceva la nonna quand’ero piccola.

Se volete provare anche voi, vi svelo cosa ho usato per fare 4 / 5 piccoli plumcake:

50 g di burro
50 g di zucchero
2 uova
120 g di farina
un goccio di latte (poco poco e solo se vedete che l’impasto è troppo denso)
1/2 bustina di lievito
1 grappolo d’uva (180 g ca.) – ma potete farli anche con le ciliegie se preferite (ho provato anche così e sono venuti ottimi, quindi andate tranquilli!)

Ecco come li ho preparati.
Prima di tutto ho lavato l’uva e l’ho tagliata a pezzettini (e ho eliminato i semi!).
In una ciotola ho sbattuto con la forchetta il burro e lo zucchero. Dopo che si è formata una crema spumosa, ho aggiunto le uova, il goccio di latte e infine la farina con il lievito.
Ho mescolato, mescolato e mescolato… un po’ di ginnastica di primo mattino non fa mai male! 😉
A questo punto ho incorporato l’uva e messo il composto negli stampini per plumcake, che avevo precedentemente imburrato e spolverato con la farina.
Infine ho infornato a 150 gradi per mezz’ora circa. Una volta freddi, li ho spolverati con lo zucchero a velo… très chic, no?!

Attenzione, se non volete fare la stupidaggine che ho fatto io la prima volta, riempite gli stampini a 3/4, non di più! Se no, troverete il forno invaso dal vostro impasto e vi assicuro che non è una bella esperienza! 😉

Secondo suggerimento: ricordatevi di asciugare l’uva (o qualsiasi altro frutto decidiate di utilizzare) e soprattutto passatela nella farina, per evitare che finisca tutto sul fondo del vostro plumcake!
Ultimo consiglio: per gustare al meglio i plumcake potete abbinarli a un the verde delicatamente aromatizzato alla frutta (è buono e fa anche bene alla salute!); il mio di ieri si chiama “Jardin de roses” con boccioli di rose e frutti rossi. Se vi interessa lo compro da “au nom de la rose” (ma si può dire o sembra pubblicità?! va beh, ve lo dico lo stesso.

Scroll To Top