Come Fare Panino Pizza

Per poter incontrare i miei gusti, deve avere però qualche requisito, primo fra tutti la “leggerezza” (non credo che a colazione riuscirei mai a mangiare un piatto pesante, eccessivamente unto o dai sapori troppo forti); in secondo luogo, un tocco di “italian style” e creatività. Se no dove sta il divertimento?

Ecco allora la mia creazione di ieri: dei panini, semplici, soffici, che richiamano i profumi della pizza… più italiani di così 😉

Ingredienti che ho messo (in quest’ordine) nel cestello della macchina del pane:
300 ml di acqua
un cucchiaio di olio extravergine
50 ml di passata di pomodoro
450 g di farina 00
15 g di sale
5 g di zucchero
1 cucchiaio di origano
50 g di grana padano grattugiato
1 bustina di lievito secco per pane
Ho programmato la macchina per impastare e lievitare. Dopo circa 2 ore ho estratto il cestello e, con le mani unte di olio, ho fatto tante palline che ho depositato sulla teglia e che ho poi fatto cuocere per mezz’ora circa a 180°.

Il profumo è proprio quello della pizza; il sapore, invece, per i miei gusti va benissimo anche a colazione, magari con un bel bicchiere di centrifugato di mela o agrumi.

Come Preparare Plumcake all’Uva

Ieri mattina, mentre mio marito dormiva, mi sono alzata e ho deciso di preparargli una “colazione nostalgica”, ispirata al plumcake che mi faceva la nonna quand’ero piccola.

Se volete provare anche voi, vi svelo cosa ho usato per fare 4 / 5 piccoli plumcake:

50 g di burro
50 g di zucchero
2 uova
120 g di farina
un goccio di latte (poco poco e solo se vedete che l’impasto è troppo denso)
1/2 bustina di lievito
1 grappolo d’uva (180 g ca.) – ma potete farli anche con le ciliegie se preferite (ho provato anche così e sono venuti ottimi, quindi andate tranquilli!)

Ecco come li ho preparati.
Prima di tutto ho lavato l’uva e l’ho tagliata a pezzettini (e ho eliminato i semi!).
In una ciotola ho sbattuto con la forchetta il burro e lo zucchero. Dopo che si è formata una crema spumosa, ho aggiunto le uova, il goccio di latte e infine la farina con il lievito.
Ho mescolato, mescolato e mescolato… un po’ di ginnastica di primo mattino non fa mai male! 😉
A questo punto ho incorporato l’uva e messo il composto negli stampini per plumcake, che avevo precedentemente imburrato e spolverato con la farina.
Infine ho infornato a 150 gradi per mezz’ora circa. Una volta freddi, li ho spolverati con lo zucchero a velo… très chic, no?!

Attenzione, se non volete fare la stupidaggine che ho fatto io la prima volta, riempite gli stampini a 3/4, non di più! Se no, troverete il forno invaso dal vostro impasto e vi assicuro che non è una bella esperienza! 😉

Secondo suggerimento: ricordatevi di asciugare l’uva (o qualsiasi altro frutto decidiate di utilizzare) e soprattutto passatela nella farina, per evitare che finisca tutto sul fondo del vostro plumcake!
Ultimo consiglio: per gustare al meglio i plumcake potete abbinarli a un the verde delicatamente aromatizzato alla frutta (è buono e fa anche bene alla salute!); il mio di ieri si chiama “Jardin de roses” con boccioli di rose e frutti rossi. Se vi interessa lo compro da “au nom de la rose” (ma si può dire o sembra pubblicità?! va beh, ve lo dico lo stesso.

Cheesecake con Arancia e Cannella

Lo so, è un po’ bizzarro, soprattutto in inverno, però a chi non piace il cheesecake? Se poi è leggero, sfizioso e con ingredienti stagionali e genuini… perché non prepararlo per colazione?! E così, ecco una nuova versione del mio adorato cheesecake, questa volta con arancia e cannella! Potrebbe essere un’idea per iniziare l’anno nuovo con una carica extra di buonumore e positività (nel caso, ricordatevi di prepararlo oggi per domani mattina).

Ingredienti per una teglia da 20 cm:
una decina di biscotti ai cereali
50 g di burro
5 o 6 cucchiai di marmellata di arance (io avevo in casa quella di Le Conserve della Nonna, una delle mie preferite, ma ovviamente voi utilizzate quella che vi piace di più!)
un cucchiaino abbondante di cannella in polvere
300 g di yogurt bianco
200 g di formaggio cremoso
200 ml di latte
4 cucchiai di zucchero (oppure 2 se lo yogurt è già dolce)
4 fogli di colla di pesce
1 arancia e qualche cucchiaio di zucchero per la decorazione

Prima di tutto, ho spezzettato i biscotti e li ho mescolati al burro fuso per creare la base. Li ho messi sul fondo della teglia e lasciati raffreddare nel frigorifero per una mezz’oretta. Nel frattempo, ho creato la crema mescolando il formaggio, lo yogurt, la cannella e lo zucchero. Ho ripreso la teglia con la base di biscotti e vi ho spalmato sopra la marmellata d’arance. A questo punto ho messo la teglia nel congelatore per una decina di minuti e sono andata avanti con la crema; per completarla, infatti, ho scaldato il latte e vi ho sciolto dentro la colla di pesce (precedentemente ammollata nell’acqua fredda per un paio di minuti).

Ho lasciato raffreddare un po’ il latte e, una volta tiepido, l’ho unito alla crema “cheese”. Infine, ho tirato fuori la teglia dal freezer, vi ho aggiunto la crema e ho messo il composto nel frigorifero per qualche ora

Come Preparare Tortine alle Carote

Finalmente vacanzaaa!!! Ebbene sì, da venerdì sono ufficialmente a casa! E visto che per il mare dovrò aspettare ancora un po’, ho pensato di portarmi avanti preparando la mia pelle bianco-grigiastra al sole. In fondo mi sono detta: se è vero che le carote aiutano… perché non traformarle in simpatiche tortine per la colazione?! Ok non faranno miracoli, ma chissà… intanto sono buonissime da mangiare! 😉

E poi ve le consiglio per vari motivi: perché le carote fanno bene, perché queste tortine non sono particolarmente caloriche e soprattutto perché le ho inventate dopo avere fatto, nel corso degli anni, tentativi su tentativi… quindi, fatemi contenta, provate questi dolcetti! 😉

Dosi per 8 tortine (io ho usato gli stampini da muffins, tanto per capire le dimensioni):
5 carote di medie dimensioni
5 noci tritate
1 uovo
100 gr di farina 00
30 gr di burro
60 gr di zucchero
1/2 bustina di lievito vanigliato
1 cucchiaio di miele

Preparare le tortine è facilissimo, anche perché io adotto un metodo molto poco professionale, ma vi assicuro che il risultato è ottimo comunque! 😉
In poche parole, dopo avere tritato le carote e le noci, butto tutti gli ingredienti nella mia bella ciotolona e mescolo mescolo mescolo…
Poi metto negli stampini (ricordatevi i pirottini di carta così non si attaccano) e inforno per 15-20 minuti a 160° (sono pronti quando il mitico stuzzicadente esce asciutto).

Come Preparare Mirtilli nella Tortiera

Scusate, ma voi resistente davanti a dei mirtillii?!

Io no, ovvio! 🙂
E così ecco una “torta” (in realtà un tortino basso, semplice, ma secondo me perfetto per la colazione!) creata con queste meraviglie della natura!

Per la mia tortiera da 20 cm, ho usato:
120 gr di mirtilli (più o meno un cestino)
1 uovo
60 gr di burro
120 gr di farina
50 gr di zucchero + 20 gr per la “crosta”
1 cucchiaio di miele
mezza bustina di lievito

Per prepararla ho messo in un pentolino metà dei mirtilli e li ho fatti cuocere per 5 minuti a fuoco basso insieme allo zucchero. Poi ho spento il fuoco e ho aggiunto l’altra metà di mirtilli.
Nel frattempo ho messo in una ciotolona gli altri ingredienti e li ho mescolati fino a farli diventare un impasto omogeneo. Ho aggiunto i mirtilli zuccherosi e mescolato delicatamente tutto quanto (non troppo energici qui, mi raccomando, altrimenti rompete del tutto i mirtilli!). Infine, ho messo l’impasto nella tortiera imburrata e ho ricoperto con lo zucchero per creare una bella crosticina croccante. Dopo circa mezz’ora a 180°, ho sfornato questa profumatissima tortina e, una volta raffreddata, l’ho spolverata con lo zucchero a velo…

Scroll To Top