Come Togliere Residui di Silicone

Il silicone è spesso utilizzato come sigillante in casa.

Prima di procedere con la sua applicazione, è però necessario rimuovere tutte le tracce precedenti.
Per cercare di rimuovere macchie e residui di silicone eventualmente presenti su piastrelle e sul pavimento, è possibile utilizzare uno dei prodotti solventi specifici presenti in commercio.

In alternativa, è possibile optare per un altro prodotto comunemente presente in casa.
Si tratta dell’alcool denaturato (quello di colore “rosa”).

In assenza di solventi appositi per il silicone, e dopo aver utilizzato appositi raschietti (o altri strumenti) per le parti più grandi, è possibile rimuovere i residui più piccoli aiutandosi proprio con l’alcool rosa.

Come Togliere Macchie di Sudore

Tra le macchie più comuni e “resistenti” che possono comparire su vestiti e tessuti, vi sono sicuramente quelle di sudore.

In alcuni casi, la difficoltà nell’eliminare tali macchie o aloni, rende addirittura inutilizzabile il capo d’abbigliamento.
In molte occasioni, però, prima di arrendersi è possibile provare un ultimo accorgimento, che potrebbe rivelarsi efficace e risolutivo.

Prima di iniziare il lavaggio (a mano o in lavatrice), basta creare un apposito composto, utilizzando del bicarbonato di sodio e dell’acqua.

Il composto, simile (come consistenza) a una “crema” deve essere posto proprio in corrispondenza della macchia (o alone).
L’azione di bicarbonato e acqua può essere “agevolata” strofinando il vestito macchiato.

Dopo avere strofinato, bisogna lasciare agire il composto per circa un’ora, e poi procedere con il risciacquo e il normale lavaggio.

Come Togliere Macchie di Fragole

Le macchie di fragola rischiano di rendere inutilizzabile un vestito, un indumento o un tessuto se non vengono eliminate con efficacia.

Per evitare che ciò accada bisogna prima di tutto cercare di agire tempestivamente, ossia quando la macchia è ancora “fresca”.
Il rimedio naturale in questo caso consiste nel creare una “soluzione” composta, in parti uguali, dal succo di limone (metà limone spremuto è sufficiente), e da aceto bianco.

Dopo avere amalgamato i due elementi, bisogna versare il liquido ottenuto sulla macchia e lasciare agire per alcuni minuti.

Poi è possibile procedere col comune lavaggio.
Se la macchia è “secca”, invece, si può inumidire la parte macchiata con acqua, e poi aggiungere un cucchiaino di bicarbonato.

Come Togliere Incrostazioni di Calcare

Il calcare è sicuramente una delle “presenze” più fastidiose sia in bagno che in cucina.
Le macchie e le incrostazioni presenti in prossimità di rubinetti e piastrelle spesso sono difficili da rimuovere e per eliminarle è necessario l’uso di un prodotto specifico.

Se si desidera optare per il risparmio e per un prodotto naturale, è possibile utilizzare, in alternativa, un comune “ingrediente” presente in cucina. Si tratta dell’aceto.

Per rimuovere il calcare basta, come spiegato in questa guida, infatti inumidire una spugna o un panno nell’aceto bianco da cucina e poi strofinare sulla parte con le incrostazioni.

In questo modo il calcare andrà via facendo tornare a splendere le parti macchiate o opacizzate.

Come Togliere Macchie di Inchiostro

Come è possibile togliere una macchia di inchiostro da un vestito o da un tessuto?
Esistono diversi tipi di rimedi in tal senso, ma in ogni caso è necessario un accorgimento fondamentale.

La macchia di inchiostro è rimovibile solamente se “fresca”, e diventa pressoché indelebile dopo un comune lavaggio in lavatrice o quando è passato troppo tempo.

Per quanto concerne i rimedi naturali contro l’inchiostro, è possibile utilizzare il latte o il limone.
Per quanto riguarda il primo, una buona soluzione potrebbe essere quella di immergere la parte macchiata nel latte per un po’ di tempo, e poi cercare di procedere alla “rimozione” con dei fogli di carta assorbente.

In alternativa è possibile utilizzare, al posto del latte, una “soluzione” fatta di acqua e succo di limone.

Scroll To Top